domenica 4 febbraio 2018

febbraio



Domenica, febbraio, solitudine.
Sdraiata sul letto  cerco di far passare il tempo schivando cupi pensieri, ma non ci riesco:
Questo per me è il mese più brutto dell'anno, soprattutto ma non solo, perché in febbraio, tanti anni fa, mi ha lasciato mio padre.
Babbo….quanto vorrei tornare indietro, farti tante domande, conoscerti di più.
Si accavallano i ricordi, guardo qualche vecchia foto in bianco e nero e mi viene da piangere.

Metto po' di musica,  un poco di tv...ma il tempo si rifiuta di passare, i minuti sembrano ore.
Provo a leggere , di solito è la mia salvezza,  ma oggi questa inedia mi impedisce anche di concentrarmi.
Voglio fuggire da qui, scappare lontano, ma naturalmente è solo un sogno: fra un mese compio 78 anni, sono un peso per me e per gli altri... dove potrei mai andare?
Mi viene in mente soltanto un ospizio.

Qualcosa di bello

Ho appena letto che, per stare emotivamente bene, bisognerebbe fare ogni giorno qualcosa di bello. Farlo noi, non attendere che accada. E q...