Pagine

sabato 21 novembre 2015

#quale verità

Nel Blog http://vololibero-nonvogliomicalaluna.blogspot.it di una cara e intelligente "amica" virtuale, Gianna Bonaccorsi che considero un punto di riferimento e con la quale sono quasi sempre d'accordo leggo:

"Ecco dunque perché dobbiamo interrogarci anzitutto sul ruolo degli Stati Uniti e delle potenze europee come causa principale del disastro in atto da decenni. Il petrolio ha un suo prezzo, ma evidentemente non è solo quello espresso in dollari al barile."

e si riferisce chiaramente a tutto quanto di tragico sta accadendo in questo periodo.
Io sono nella più totale confusione, ascolto giornalisti, tuttologi, politici e nessuno la racconta uguale, e nessuno racconta una storia credibile.
Colpa delle religioni?  Colpa della globalizzazione, del petrolio, delle mire egemoniche dell'America? Una risposta convincente l'ho trovata su fb, nel post di una donna  che citava Marx:


e aggiungeva:

"Sono contro TUTTI I FONDAMENTALISMI religiosi e penso che l'ottusità mentale dovuta a questi sia il terreno migliore per ISTRUIRE GENTE CHE DEVE SOSTENERE I POTERI FORTI, L'EGEMONIA ECONOMICA. In altre parole: si vuole uno scontro tra culture " per imporre una guerra di mercato fra chi riuscirà ad imporre il proprio pensiero unico" e per continuare a fare affari.
Ergo le guerre economiche devono avere un alibi, quello dello scontro religioso.
Occorre avere LUCIDITÀ E NON FARE IL GIOCO DI CHI VUOLE ALIMENTARE UNO SCONTRO DI CIVILTÀ."


E' quello che io volevo scrivere e non avrei saputo esprimerlo meglio.
Credo che sia andata molto vicina alla verità, e sono fiera di queste donne che a differenza di me, ma sono anzianissima, riescono a mettere a fuoco il problema meglio di tutti quelli che blaterano sui media.