martedì 16 giugno 2015

#casa loro

Non volevo parlare di politica, tutti hanno la loro da dire, tutti il pensiero illuminato e soprattutto nessuno si sposta di una virgola dalle idee a volte partorite autonomamente più spesso inculcate.
Ma oggi ho incontrato questa foto su facebook, e mi scuso per averla rubata, che mi ha colpito e sconvolto: ecco la dedico a tutti quelli che dicono che i migranti devono essere rimandati "a casa loro". 
Che ne dite, perché non proponete uno scambio se a 
voi sembra che andare li non sia poi tanto male? 
Oppure che so, mandateci i vostri figli in vacanza.
Che orrore pensare che tutto questo male esista nel mondo, e che ci sta contagiando, spargendosi a macchia d'olio nelle nostre città. 
Che schifo e che pena provo per tutti coloro che salendo su un pulpito incitano al rifiuto dell'altro, se non è del tuo paese, del tuo colore, della tua etnia. ….ho 75 anni e tutto questo suscita in me orribili ricordi.
Che poi, TUO perché? Se sei nato in Italia e non in questi posti maledetti è solo un caso, non un merito, non una conquista. 
Siamo cittadini del mondo, le ulteriori divisioni le abbiamo create noi……

Questa è "casa loro"

















Credere o non credere? #percorsi spirituali.

Ho appena letto un articolo-intervista che un giornalista ha fatto ad Andrea Bocelli. Ci sono arrivata cercando una poesia buffa di Triluss...