mercoledì 28 febbraio 2018

#anche guardare la tv aiuta, ogni tanto

Voglia di scrivere impellente. Niente da dire o troppo?
Il difficile è trovare un argomento che non sia una lagna, e davvero in questi giorni è difficile! Visto…sto già partendo col piede sbagliato, con le lamentele insomma.
Difficile non farlo: febbraio è sempre stato per me il mese peggiore dell'anno.
E non si smentisce mai…del resto prima di me qualcuno ha detto "febbraietto corto e maledetto", non sarà un caso.
E anche quest'anno, proprio prima di finire perché forse si era distratto (il mese) ci sta devastando con nevicate vento e gelo.  E meteo, giornali  ecc…martellano con la notizia che da stanotte peggiorerà.
A tutto si aggiunge il clima marcio, violento, offensivo di questa campagna elettorale, fatta di insulti e prese in giro e quasi mai di propositi.
Basta, mi serve allegria.
Per fortuna alla televisione stanno raccontando di un signore, credo spagnolo, di 80 anni che andando in pensione, era notaio, ha deciso che voleva continuare "a sapere" e ha ripreso gli studi. E si è meritato una borsa di studio della Erasmus, che l'ha portato in Italia, con sua grande gioia.
Lo ammiro, tantissimo. Lo invidio, tantissimissimo.
Perché per fare qualcosa di simile ci vuole determinazione, testa lucida, memoria e abbastanza salute.
Qualcuna di queste cose mi manca,e anche la base culturale: lui era Notaio, quindi in grado di barcamenarsi negli studi universitari. Io sono a malapena diplomata. Dico a malapena perché credo che la scuola che ho frequentato non esista nemmeno più: figurinista di moda. Che oggi si dice stilista credo e comunque non so se è ancora un diploma o bisogna seguire altre vie.
Però che un ottantenne ci sia riuscito mi ha fatto piacere.
La trasmissione dove l'hanno intervistato è "I fatti vostri" su RAI Uno e c'è anche un altro "personaggio", novità di questa stagione, che mi piace assai, cioè mi piace quello che ci regala: spezzoni di vecchi programmi in bianco e nero, pezzi della mia vita e della mia gioventù, idoli del passato guardando i quali mi sono sentita ringiovanire.
Lui si chiama Umberto Broccoli, Prof. Umberto Broccoli, e ho scoperto che è una persona importante.
da Wikipedia imparo che:
"Umberto Broccoli (Roma4 settembre 1954) è un archeologoautore televisivoconduttore radiofonicoscrittore e conduttore televisivo italiano, dal 2008 sovrintendente ai beni culturali del comune di Roma."
Segno zodiacale Vergine…beh si, guardo anche Paolo Fox che con mia figlia chiamo familiarmente Paolino. (Ha detto Paolino che …..)
Se fossi più giovane di almeno venti anni mi invaghirei di lui, del Prof. intendo: è colto, molto colto, garbato e gentile, e informatissimo e appassionato della storia della televisione. 
Guardare gli spezzoni che ci regala è un balsamo nelle mie mattine vuote…i ricordi si riaccendono e io mi immergo nel passato oramai così lontano, riprovo emozioni….e grazie a lui la mia mattina si rimette in moto. 


Caso...destino...sfortuna?

Strana la vita, la mia vita almeno.  Discontinua.  Una bella giornata precede quasi sempre una giornata faticosissima, i giovani direbbero...