lunedì 6 novembre 2017

#qualcosa#tutte molestate

Obbedisco!

Ho chiesto a "freecell" se era meglio che scrivessi qualcosa, qualsiasi cosa, o che andassi a sdraiarmi un pochino. 
Se  lo risolvo subito scrivo, altrimenti mi accuccio un po' sul letto.
E' venuto subito, cosa che succede raramente, quindi DEVO scrivere.
Freecell è la mia mantica quotidiana, alla quale credo ciecamente, se ne ho voglia….
Per una poesia non ho l'ispirazione, malgrado la pioggia scrosciante appena terminata, l'oro assoluto dell'albero che fa da schermo tra la mia finestra e il mondo sia emozionante, sopratutto adesso che un lieve riflesso luminoso (sole?) lo fa splendere. 
E il tappeto di foglie sul vialetto sarebbe bellissimo se non mi imponesse di spazzarlo via.
Potrei lamentarmi un po', lamentarmi del fatto che mi lamento sempre….e che gli altri si lamentano che io mi lamenti.
Vabbè, non so cosa scrivere, tanto per cambiare. 
Mi serve uno spunto, uno scopo, un'idea…un pensiero. 
Ecco: mi sembra di non avere più pensieri.
Noto un lento, ma progressivo, intorpidimento della mente, un calo di vivacità, una opacità di idee.
Guardo altri Blog per vedere se mi danno un'idea, ma mi sembra che tutti parlino di niente: notizie pompate, se non inventate; oppure morti, politica, calcio.
O qualche notizia che se vera fa rabbrividire, come quella sentita da poco in tv: un esaltato è entrato in una chiesa americana sparando su chiunque. Sono 26 i morti accertati per adesso. 
Ma Trump ha detto che in America le armi non sono un problema.
Che dire se non riportare la notizia che purtroppo è vera per quanto riguarda l'attentato, ma spero che non lo sia la dichiarazione di Trump.
Poi ci sono i  pettegolezzi, i gossip... tutte che sono state molestate da tutti…se una non è mai stata molestata si sente quasi di serie B. 
Eppure fino a pochi giorni fa gli uomini, nelle conversazioni tra donne, venivano accusati di "essere tutti finocchi". Ha senso?
Aborro gli stupri, il femminicidio, la violenza di chiunque contro chiunque, ma forse se tutte queste che dalle molestie hanno tratto vantaggio le denunciavano subito, avrebbero aiutato/salvato chi arrivava dopo di loro. Io ritengo complice chiunque sapesse con certezza quanto succedeva e per anni e anni ha taciuto. 
E mi da fastidio che non si riesca a dividere le aberrazioni sessuali, dalle capacità lavorative: se una persona ha atteggiamenti e tendenze perverse, se commette reati sessuali va severamente e assolutamente punito; ma se contemporaneamente è un genio della regia o altro e se ha vinto dei premi o ha avuto riconoscimenti, questo non deve essere cancellato. 
Resterà un essere sessualmente immondo, e per questo andrà punito, ma un regista/produttore/attore ecc…geniale.
Qualcosa ho scritto, e per non pentirmene non rileggo neppure.

#ma io chi sono? - Esame di coscienza

A volte me lo chiedo: ma io, chi e come sono? Vecchia, asociale, dolorante, smemorata ma non troppo: sono io. Potrei aggiungere lagnosa, t...