mercoledì 22 marzo 2017

#dubbi e certezze

Strana sera, con strani pensieri…confusi.
Ascolto le notizie che arrivano dal mondo, brutte, e mi chiedo: perché? Che significato ha tutto questo?
Non capisco, non ho certezze, forse non so chi sono, come sono arrivata qui. 
Figlia del caso, o del caos o dietro c'è un disegno? Un disegno crudele? E a cosa serve tutto questo…guerre attentati morte, invidia, sete di potere….
E' tutto un sogno? O sono dentro al sogno di qualcuno? Un nuovo gioco terribile? 
Quando ero ragazza ero piena di certezze, tutte quelle che le suorine, e il catechismo,  mi avevano inculcato. 
Credevo a tutto.
Per anni ho vissuto solo per vivere, senza farmi domande, accettando e adattandomi agli schemi che da bimba mi avevano inculcato.
Giovane donna ho cominciato a ragionarci su, ad avere dubbi, a sostituire vecchie sicurezze con altre, nuove e diverse, più affascinati. Esoteriche.
Ma sempre certezze. 
Poi…leggendo, ascoltando, parlando e anche un po' pensando sono arrivati i dubbi, le domande:
Dio esiste o un  dio non esiste? C'è un solo Dio, nessun dio o tanti dei? 
E la vita è un regalo o una punizione?
Abbiamo già vissuto?  
Domade, dubbi…sulla vita, sulla o sulle religioni, su chi sono, chi siamo e il perché di tutto questo.

Adesso dubito di tutto, per paura di credere a tutto. 
Ogni libro mi sembra convincente, ogni "maestro" sapiente. 
Tutto mi sembra vero, ma poi dubito che esista "la verità".
Pazzia o vecchiaia? O entrambe?
Pensavo che la vecchiaia fosse sinonimo di saggezza e mi chiedo: è più saggio credere o dubitare?
O lasciare che la vita scorra, senza domande e senza risposte…..



#esoterismo e dintorni

Frugando in cantina, cercavo sciocchezzuole per una tombola, ho ritrovato una mia tesi dei (bei) tempi in cui mi occupavo di esoterismo e...