domenica 29 gennaio 2017

# Luigi Tenco




Luigi TencoStasera alla televisione hanno dedicato la puntata di TECHETECHEté a Lui, quanti ricordi…..

Sono passati cinquant'anni, ne avevo 26. 
A quei tempi seguivo, come quasi tutti, il festival di Sanremo.
E una mattina, una brutta mattina, mentre con l'autobus…o in tram, non ricordo….andavo al lavoro (Ditta FINI Elettromeccanica, compressori smerigliatrici e motori elettrici)  e assonnata guardavo fuori dal finestrino, vidi un'edicola, un giornale…un titolo: "Tenco suicida all'alba".
Pensai di aver letto male, pensai che era impossibile…era a Sanremo con la sua bella canzone la sera prima….invece era vero. Tenco era morto.
Si disse di tutto, che avesse litigato con la donna che in quel momento amava, Dalida, che fosse rimasto deluso per la vincita di una canzone bruttina….ma allora non mi pare si dubitasse che si fosse realmente suicidato.
E invece sembra che non lo abbia fatto. Che sia stato ucciso, anche se le motivazioni sono oscure.
Le sue canzoni restano tra le più romantiche e belle dei miei tempi.
E rivedere stasera Dalida che cantava "Ciao Amore"  mi ha riempito di malinconia.
Cinquant'anni fa…..non mi ero resa conto che fosse passato tanto tempo.
Sto riascoltando le sue canzoni, grazie You-tube, e riguardando il suo viso giovane. Ciao Luigi, ciao Tenco….grazie per le emozioni che ancora oggi riesci a darmi e a darci.


https://www.google.it/?gws_rd=ssl#q=Luigi+Tenco

#voglia di scrivere o di leggere?

Vacanze finite. Vacanze si fa per dire, solo l'aria era leggermente più leggera e non ero sempre da sola. Per il resto me ne sono rimast...