venerdì 30 dicembre 2016

#Un nuovo post

Ogni volta che apro c'è Blogger che mi intima: NUOVO POST!
Ma che scrivo? lagne e lamentele come al solito? Notizie che tutti commentano, belle o brutte che siano?
Sto pensando di smettere, o di rendere visibile solo a me questo Blog/diario, perché in fondo scrivere qui mi aiuta e mi piace.
Ma mi rendo conto di non avere più la vivacità mentale (l'avevo, l'avevo…giuro!) di un tempo, di non essere nemmeno più tanto spiritosa o forse nemmeno poco. 
E pensare che mia figlia anni fa ha addirittura stampato pagine e pagine delle battute che le mandavo per email per aiutarla a superare lo stress, spesso esagerato, del suo lavoro.
Si invecchia, però che palle! (ops) Vada per le rughe, la carne pendula, i capelli bianchi….ma la lucidità mentale la voglio, la vorrei, fino alla fine. 
E per lucidità intendo anche il senso dell'umorismo che avevo abbastanza (chi dice troppo) sviluppato.
Aiuterebbe se chi legge, perché incredibilmente quella ventina di lettori risulta esserci, lasciasse anche commenti…positivi negativi intelligenti o no, ma sento che sarebbe stimolante.
Ho un amico, lo è stato davvero nella vita e adesso su facebook, che ogni mattina ha una freddura da regalarci…magari comincio copiandone qualcuna? 
Questa è quella di stamattina:

"Politici e pannolini hanno una cosa in comune, devono essere cambiati regolarmente e per la stessa ragione."

Beh, a me è piaciuta!(Grazie Giulio)

#Natale, ci risiamo

Giornate di ricordi.  Arrivano, come sempre quando si avvicina il Natale, frotte di ricordi, rimpianti, malinconie…il calore, anche, di qua...