Pagine

domenica 11 settembre 2016

#ultimo weekend al mare #disavventure



Veloce fine settimana al mare, senza vedere il mare, se non da lontano, nemmeno stavolta.
Casa da riassettare prima di chiuderla, compere varie approfittando del fatto che qui i negozi sono aperti sabato e domenica: parrucchiere, pedicure, giretto per il centro degli Estensi in cerca di scarpe carine e felpe per i primi freddi.
C'è una curiosa usanza, di questi giorni i negozi fanno "lo sbaracco" cioè espongono sulla strada mercanzia a prezzi bassissimi.

Stamattina il tocco di classe, anzi il tocco di…ehem…sfiga…: la nostra auto, quella con la quale dovevamo tornare a casa, aveva due ruote a terra, forate nella notte da qualche ritardato mentale. La nostra e quasi tutte le auto parcheggiate nella nostra strada.
Forate dalla parte del marciapiedi, così non si vedeva subito, ma solo dopo essere saliti e aver tentato di far muovere la povera auto che grugnendo e cigolando si rifiutava di muoversi.
Siamo stati i primi ad accorgercene, poi piano piano anche gli altri abitanti della strada sono usciti….e si è creato un bello scambio di consigli/improperi/lamenti. 
Alla fine sono stati chiamati i carabinieri. Ma nemmeno loro sono riusciti a trovare un gommista aperto in una domenica di Settembre, al mare.
Però hanno preteso che chi aveva subito il danno, ed era quindi impossibilitato a guidare, andasse nel vicino paese a sporgere denunzia. Erano li… non potevano raccogliere le denunce sul posto? Non sanno che con un telefonino si possono fare miracoli, e non serve avere una sedia sotto al sedere e una macchina da scrivere davanti?
Vabbé, i carabinieri sono in un certo modo parte della mia famiglia (nonno ed ex suocero marescialli dell'arma) quindi non posso infierire. E per il resto sono stati gentili e collaborativi.


Adesso, grazie a Paolo ex marito di mia figlia, siamo a casa, e questo potrebbe essere stato l'ultimo weekend al mare, degna chiusura di un'estate da dimenticare. 
Mi viene da dire….SPERIAMO!!!