giovedì 1 settembre 2016

# attimi

In questo momento caotico e doloroso, nel mondo e dentro di me, per sopravvivere bisogna…vivere l'attimo.
Un attimo dopo l'altro, singoli, separati ma che compongono unendosi la nostra vita.
Vivere intensamente, esserci….ma non è facile.
Già nel I secolo a.C. con il suo celebre ‘Carpe diem’ il poeta latino Orazio sottolineava l’importanza di vivere pienamente l’istante presente,ed è un consiglio di immensa saggezza.
Anche se le interpretazioni non sono tutte uguali, o non sempre.
Quante volte in una vita si vive veramente l' attimo? Quanti ci riescono? 
Se la vita si misura in attimi vissuti pienamente io ho vissuto forse una mezz'ora…sempre a ricordare cosa è stata e a temere cosa potrà essere in futuro la vita.
Ma ogni tanto, forse è l'aiuto che la mente mi offre quando sto per non farcela, mi è capitato. Anche stamattina.
Ho preparato il caffè, ne ho riempita una tazza, mi sono seduta al sole… e per un attimo, davvero, sono stata lì, solo lì, nella beatitudine.


Attimo: una tazza di caffè bevuta al sole.

L'avevo vissuta, una sensazione simile, un giorno di tanti anni fa, sul Lago di Meugliano in Valchiusella.
Il verde, l'acqua del piccolo lago, il silenzio… non è successo nulla, ma ricordo quell'attimo come un momento di totale estraniazione e serenità.
Un attimo di assoluto, meraviglioso, essere lì… e niente altro.
foto da internet

Chissà se i saggi intendono questo nel dire "carpe diem", e chissà se per qualcuno è facile vivere così ogni attimo?


#nevica #uncaminettoacceso

Incredibile, oggi è caduta la neve. E siamo solo al 13 Novembre! E io, mentre guardavo la pioggia tramutarsi in neve, sola soletta ho...