lunedì 22 agosto 2016

#bambini kamikaze #Capitano Ultimo #Nudisti


Temporalone pazzesco ieri sera, sembrava che i tuoni scuotessero la casa dalle fondamenta. E fulmini e acqua come raramente ne ho vista cadere. Un diluvio.
Ho 76 anni e tra le esperienze della mia vita devo metterci anche i mutamenti del clima. Perché, naturalmente o artificialmente non so, ma non vi è dubbio che il clima sta cambiando.
Ma stamani è una mattina di limpido splendore, aria fresca e cielo limpido.
Potrebbe essere il paradiso, se le notizie che giungono, e riescono a giungere malgrado io stia tentando di tapparmi le orecchie e di occuparmi solo di futilità o di niente,queste notizie dicevo parlano di orrore. 
Dopo i bambini bombardati, affogati ecc…oggi le notizie ci parlano di bambini/terroristi. La strage di ieri durante un matrimonio è stata provocata da un ragazzino  di dodici - quattordici anni, e oggi è stato fermato, fortunatamente in tempo, un bimbo di dodici anni. Sicuramente inconsapevole di quanto stavano facendogli fare.
E qui mi sembra che si sia toccato il fondo dell'orrore, non spreco neppure parole, non le cerco….non ci sono le parole per questo imbarbarimento, per questa non-coscienza, per questa bestialità.Soltanto ORRORE.

Cerco belle notizie, anche piccine, qualcosa che possa bilanciare queste atrocità e ne trovo due una bella e una buffa:
foto presa da internet
La storia di Ultimo, il capitano che arrestò Totò Riina e che ha trovato la serenità contattando un capo Apache, Ronnie Lupe,  e allevando rapaci, e vivendo con un'aquila!
E' una storia che mi ha commosso, semplice e vera.
L'altra è una storia che a me pare buffa. E' la storia di un raduno di naturisti, nelle Valli del Natisone, che ha creato sgomento e reazioni negative in alcuni abitanti, perché alcuni girano nudi.
Premetto che ho l'animo da figlia dei fiori, ma non ho il coraggio e non l'ho avuto da giovane di vivere questa mia tendenza.
Ma trovo che oggi, in un tempo in cui si inveisce contro le coppie omosessuali, o contro l'aborto, o contro l'eutanasia ecc...perché sono "contro natura" si dovrebbe essere solidali con chi va proprio come natura vuole e crea. Contro natura è mettersi le mutande, coprirsi, vergognarsi della nudità.
Una donna ha detto: ma ho tre bambini, potrebbero vederli! Ecco, i bambini non lo sanno che sotto i vestiti loro e noi siamo nudi? Spesso la nudità è migliore di quanto si usa per nasconderla.
Io, che per vocazione e studio sono una cultrice dell'abbigliamento, ho disegnato vestiti e li ho venduti, trovo che comunque la nudità sia meglio. 
A meno che non ci si copra per proteggersi dal freddo!

Credere o non credere? #percorsi spirituali.

Ho appena letto un articolo-intervista che un giornalista ha fatto ad Andrea Bocelli. Ci sono arrivata cercando una poesia buffa di Triluss...