Pagine

mercoledì 13 aprile 2016

# sono morti Casaleggio e la nostra Costituzione



Il 12 aprile 2016, due lutti nazionali: la morte della Costituzione come l'avevano stilata i Padri Costituenti, e la morte fisica di Casaleggio, fondatore del Movimento 5 stelle.


Qualcuno ha protestato per la riforma alla Costituzione, come si legge su R.it:
"….In concomitanza con la seduta della Camera per il voto finale è sceso in piazza davanti a Montecitorio il Comitato per il "No a al referendum costituzionale"che accusa il governo Renzi di voler stravolgere la Costituzione così come era stata concepita dai padri costituenti, con la divisione dei tre poteri, legislativo, esecutivo e giudiziario. ….." 
Non ho letto o sentito in giro molta disapprovazione, e neppure approvazione: gli italiani stanno diventando indifferenti, consci forse che tanto agitarsi non serve a nulla? Un'altra ipotesi potrebbe essere che nell'aria che respiriamo ci siano narcotici….ma naturalmente è solo un'idea da complottista che ama la fantascienza.
Così, per non dimenticare, ecco una breve storia della Costuzione Italiana, quella originale!


Qualcosina di più per la morte di Casaleggio, tutto il governo dispiaciutissimo, Vauro che ha fatto una vignetta che giudico di cattivo gusto e che ha suscitato più commenti che il fatto in se stesso.

Mi dispiace per Casaleggio, anche se non ho mai compreso bene il suo pensiero, anche se sono propensa a pensarla come il sindaco di Parma Pizzarotti: "Ci ha lasciati un sognatore, che con un sogno ha costruito un progetto politico di cui il Paese aveva e ha ancora assoluto bisogno." 
Mi ha sempre colpito però  la differenza fisica e di comportamento tra lui e Beppe Grillo. 
I funerali si sono svolti oggi 14 Aprile nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Presenti tanti politici, compreso Bossi che ne ha detta una delle sue: "... C’era qualcosa di simile tra noi” e non commento.

Che possa riposare in pace.