lunedì 19 ottobre 2015

#Viva il colore


Grigio. E' il colore dominante oggi e non c'è nemmeno nebbia.
Ma guardo fuori e vedo grigio, sono vestita di grigio, ho i capelli grigi….e dire che il grigio non è mai stato un colore che mi piacesse tantissimo.
Piuttosto nero, ha un carattere.
O rosso, passione e non solo d'amore. Passione di vita, sangue che circola veloce, tramonti infuocati.


Ma a me piacciono molto il blu, il verde e alcune sfumature di viola. E comunque non disdegno nessun colore, dipende che uso si vuole farne.
Un colore può essere fantastico per arredare e pessimo per essere indossato.


Tanti anni fa, quando seguivo una gruppo di esoterismo, ho anche studiato un po' di "cromoterapia": il colore usato per stare meglio. 

Ricordo, o mi pare di ricordare che:
Il blu per dormire e sognare. Per aprire la porta dell'inconscio e dell'immaginazione.
Il giallo per nutrire il cervello, per sentirsi gioiosi e felici.
Il rosso, come ho scritto sopra, perché il sangue circoli tumultuoso e scateni la passione. 
Il verde, l'equilibrio. Rassicurante, rinfrescante e umano.
I colori hanno proprietà curative, aiutano a rimarginare le ferite per esempio.
Per i Cinesi il verde è femminile, il rosso maschile. 

Insomma il colore non è cosa banale, ha a profondi significati e secondo alcune scuole anche  interessanti proprietà terapeutiche.
Oggi sento il bisogno di cose colorate, mi è sempre successo nei periodi un po' noiosi. E così ho i cassetti pieni di sciarpe e foulard variopinti, adoro la pittura e anche i murales e le scritte sui muri, 


Murales di Dado

mi piaceva e mi intrigava pasticciare coi colori, anche se con risultati modesti, da giovane anche adornarmi con collane e bracciali di pietre dure….
Colore! Ancora oggi un tramonto infuocato, un arcobaleno, un prato fiorito riescono a rallegrami, per cui…….adesso me ne vado in cerca di colore!



Vent'anni

Vent'anni, che meraviglia! Forse… Ieri mia nipote, la mia unica nipote (sono sua nonna non sua zia, ma perché non esiste una parola di...