giovedì 28 maggio 2015

#le mie prigioni

Mi hanno sgridato stamattina, perché mi lamento sempre di questo paesello.
Lo so, ultimamente non perdo occasione per dire che in questo paesello sperduto nella nebbia non ci sto ne bene ne volentieri. 

Sono qui perché voglio bene a mia nipote e a mia figlia, e se fossi rimasta a Bologna oltre a non poterle vedere quasi mai, non potrei dare quel po' (sono modesta…) di aiuto a mia nipote, che si sarebbe trovata sola tutto il giorno: la mamma lavora e sta via dalla mattina alla sera, il padre vive in un altro paese con nuova compagna e figlia. E qui non avrebbe nessuno…ne uno zio, una nonna, un lontano parente : nessuno.
Adesso è cresciuta e probabilmente si arrangerebbe, ma appena terminate le elementari sarebbe stato un problema. 
Ma anche adesso, perché ha problemi di salute.
Insomma sono qui per amore e per mia scelta, questo non rende la vita qui varia e divertente.
Niente cinema, non parliamo di teatro, qualche mostra d'arte…..o semplicemente un po' di shopping, o passeggiare guardando le vetrine, e poi c'è la difficoltà mia a fare amicizie. 
Conoscenze tante…ma amicizie non ci sono riuscita.
Tutto questo non sarebbe un problema se fossi più giovane e stessi bene: Ferrara è vicina e anche Bologna si potrebbe raggiungere in fretta, se ancora guidassi.
Ma ho 75 anni, sono diventata imbranata ed è consigliato e consigliabile che non mi allontani troppo con l'auto, oltretutto non ci vedo granché quando arriva la sera. Da qui passa un'unico autobus, il 356 che va pronunciato tre cinque sei altrimenti mia nipote si arrabbia. Ho qualche difficoltà a salire sull'autobus (ginocchio che non gradisce)anche se mi metterò d'impegno per superarla.
Da sola sono andata a Parigi, in Crociera qua e là, in India.




Ho guidato per l'Italia. 
Ma purtroppo non sono più quella di una volta e mi sento prigioniera. 
Anche del cane. 

Che è piccolo, vecchietto, eppure riesce ad impedirmi di uscire di casa: quando apro la porta scappa in strada e non sono più abbastanza veloce per chinarmi e prenderlo. Quando lo racconto suscito risate e sguardi increduli, ma è DAVVERO così!
Quindi riesco ad uscire, anche per una semplice passeggiata, solo se c'è qualcuno che mi aiuta...
Vabbé, dovevo sfogarmi….l'ho fatto qui. 
Voglio tornare nuova, o almeno "come nuova" e vivere un po' meglio questo ultimo tratto di vita. 
Ecco.

#nevica #uncaminettoacceso

Incredibile, oggi è caduta la neve. E siamo solo al 13 Novembre! E io, mentre guardavo la pioggia tramutarsi in neve, sola soletta ho...