Pagine

martedì 7 aprile 2015

#Pasqua e pasquetta



Superate anche Pasqua e Pasquetta, e malgrado le previsioni e la pioggia esagerata di sabato, la domenica e il lunedì sono stati gradevoli. Tanto vento ma anche un po' di sole, e per pasquetta addirittura tanta gente: file in superstrada, bar e ristoranti pieni.





La sorpresa ce l'ha fatta il comune di Comacchio, mettendo parcheggi a pagamento anche sulla sabbia davanti ai bagni, senza una striscia blu, solo cartelli e macchinette per pagare. Agli Estensi già attivi, a Spina in via di sistemazione. Il brutto è, e sarà da denunziare, che non è stato previsto nemmeno un posto ogni tanto dedicato ai portatori di handicap. Che vergogna!
Vista la scarsa manutenzione che fanno ai Lidi, non sapevano più cosa inventare per scoraggiare i turisti……






Ma il mare, il giorno di Pasqua, era stupendo. 
La mattina Laura mi ha fatto fare un giro a Porto Garibaldi e agli Estensi, il canale bello pieno, sullo sfondo il mare agitato. E su tutto il vento.
Poi, nel pomeriggio, sono passati mio figlio e la sua compagna e mi hanno portato in fondo a Spina, al cosiddetto "terzo stralcio". 
Non c'è quasi più spiaggia purtroppo, ma quel giorno, con un vento che portava via, era stupendo: onde alte e di un colore incredibile, un grigio intenso e sfumato che terminava nelle creste bianche. E il suono prodotto dal vento nelle canne vuote della staccionata faceva da musica di sottofondo. Sulla sabbia un tappeto di conchiglie.
Ho racchiuso tutta la giornata in quei momenti in mezzo al vento..


7 aprile 2015