martedì 1 novembre 2011

#Esternazioni (ingenue?) di una nonna ignorante

Alla TV lanciano allarmi per la situazione italiana ed europea, siamo, sembra, sull'orlo di una voragine di crisi, miseria, recessione.
Ci chiedono sacrifici, il governo in carica col nano in testa pensa solo a pararsi il culo, pagheremo noi.
Ma perchè? Risalendo nel tempo con i ricordi abbiamo sempre pagato, tamponato, noi che abbiamo poco: lavoratori, pensionati, piccoli risparmiatori.
E, aldilà del ritornello sugli evasori fiscali, mi pongo questa domanda:
ma quelli che si sono presi le nostre tasse, i prelievi una-tantum, ecc...e poi li hanno sperperati, male amministrati e ci hanno portato a questo punto, la passeranno liscia?

In una azienda un cattivo amministratore viene licenziato, e se la cattiva amministrazione è anche dolosa cioè se l'amministratore ha rubato o si è in qualche modo avvantaggiato illegalmente, viene anche denunciato, processato, allontanato.....almeno credo e spero.

E i politici no? 

Che ci rendano conto, tutti, di che cosa ne hanno fatto delle montagne di soldi che ci hanno preso e che non si sa bene come hanno usato.
Sono ignorante in economia (e in tante altre cose) ma con i conti della serva sono brava. 
E se ci hanno mille volte ripetuto che eravamo uno dei Paesi che pagavano più tasse in percentuale, e se noi lavoratori e le aziende che ci impiegavano abbiamo versato fior di contributi, perchè siamo ridotti così?

Sembra che le pensioni ce le regalino, che i soldi se li tirino fuori dalle tasche loro, i Signori Politici: che ci diano conto di come li hanno spesi i NOSTRI soldi, e se non li hanno spesi bene CONFISCA di quanto hanno acumulato alle nostre spalle!
Uffa.

#musica e ricordi #bei tempi

La voce di Curreri, cantante degli Stadio, mi sta accompagnando da una mezz'ora.  L'ho conosciuto e imparato ad apprezzare per me...